Guida alla Realizzazione di siti web e-commerce

news

Written by:

Ultimamente stiamo assistendo alla nascita, in quantità sempre maggiori, di siti particolari che permettono la vendita commerciale di prodotti all’interno dello spazio virtuale.

I siti e-commerce stanno veramente spopolando e i motivi alla base di questo enorme successo sono semplici: sono disponibili 24 ore su 24, si adattano perfettamente ai gusti dei compratori e i prezzi sono drasticamente ridotti.

In sostanza comprare online è molto più veloce ed economico e soprattutto conviene sia a chi compra, sia a chi vende. Risulta lampante come sia stato possibile il successo immediato che ha avuto e soprattutto perché sta diventando un elemento così imprescindibile per le aziende. Il web non è più solo una semplice vetrina, diventa definitivamente un negozio vero e proprio.

L’espressione inglese “e-commerce” è una contrazione e corrisponde a “electronic commerce”, che letteralmente significa “commercio elettronico”.

Questo concetto ha subito notevoli trasformazioni nel corso del tempo. Prima era una semplice modalità di scambio di documenti commerciali, oggi va a definire delle autentiche transazioni commerciali che possono avvenire anche a livello globale.

Vi sono principalmente tre tipologie di transazioni che possono avvenire tramite siti e-commerce e differiscono tra loro per gli individui che coinvolgono.

La prima tipologia vede come protagonisti due diverse aziende commerciali che tra loro hanno rapporti di compravendita, solitamente abituale.

La seconda tipologia prevede il rapporto classico tra venditore e cliente; la terza invece è una transazione che si instaura tra un consumatore ed un altro. Il mondo dell’e-commerce si applica perfettamente al fenomeno del “marketplace” dove ogni utente è al tempo stesso venditore e consumatore.

Nel tempo sono anche drasticamente cambiate le tipologie di prodotti presenti sui siti e-commerce: prima gli unici acquisti che si era soliti fare avevano come oggetto prodotti virtuali come ad esempio vendita di musica o film, di biglietti aerei e non, e via dicendo.

Venivano esclusi la maggior parte delle tipologie dei prodotti, come l’abbigliamento, in quanto si credeva fossero delle vendite difficilmente adattabili al mercato virtuale e destinate a essere fatte solamente presso esercizi commerciali tradizionali.

Oggi questo è quasi assurdo da pensare, proprio perché ormai siamo quasi impossibilitati a rinunciare alla totale immediatezza delle transazioni online.

Infatti è possibile acquistare in rete anche prodotti e servizi concreti e non quindi caratterizzati da una loro digitalizzazione.

La vendita di ogni tipo di merce oggi può beneficiare di tutti i vantaggi dell’e-commerce. Il cliente può comprare comodamente in qualsiasi momento della giornata e da qualsiasi dispositivo in quanto un sito e-commerce è “responsive”, è quindi fruibile anche da tablet o smartphone. Il cliente inoltre gode di prezzi notevolmente più bassi grazie al taglio dei costi di gestione previsti dai negozi tradizionali, può agevolmente confrontare sia i prodotti che i relativi prezzi, essendo presente sul web molta più concorrenza.

D’altra parte però anche i venditori possono sfruttare un grandissimo vantaggio quale l’opportunità di raggiungere clienti, che a causa della lontananza fisica, non avrebbero mai potuto raggiungere.

Nonostante il grande successo della pratica di acquistare online spesso l’acquirente si trova a far fronte ad alcuni dubbi assolutamente comprensibili che sta al sito e-commerce scacciare, ispirando fiducia nel consumatore.

Prima di tutto chi vende deve avere ben chiaro a quale clientela ci si sta rivolgendo e che cosa questa sta cercando. Solo dopo aver compreso quali siano le aspettative del cliente, il venditore può offrire un prodotto dotato di tutte le necessità di cui un cliente ha bisogno. Particolare attenzione deve essere messa anche nel processo di comunicazione del prodotto: una pubblicizzazione aggressiva e tartassante non produce nulla di buono nella maggior parte dei casi.

Anche qui sta al venditore studiare quale sia la tattica più efficace per avvicinare la propria clientela.

Fondare un’impresa e-commerce sembra l’affare del secolo, tuttavia la realizzazione di un sito e-commerce efficace non è immediata e spesso richiede un investimento particolarmente ingente sia dal punto di vista temporale che finanziario.

Non tutti i siti e-commerce esistenti sono piccole miniere di fortuna.

La maggior parte sono semplicemente risultati mal riusciti, in quanto esperimenti di chi si è voluto cimentare in un’impresa che non gli compete poiché non possiede gli strumenti necessari. Creare un sito, soprattutto un sito e-commerce, non è un procedimento che tutti possono fare, per questo si consiglia sempre di affidarsi ad un’agenzia web che possa dedicarsi professionalmente a questo progetto.

Il sito e-commerce deve essere un valido “competitor rispetto ai numerosi altri presenti su internet. Sul web c’è una concorrenza ancora più spietata rispetto alle attività commerciali tradizionali in quanto la concorrenza non è più a livello locale bensì globale. È necessario studiare bene i concorrenti del settore per poter poi mettere in atto una strategia che ci permetta di convincerli a continuare a comprare sul nostro sito e-commerce, facendoci mantenere i nostri guadagni.

La tematica su cui risulta quasi obbligatorio l’intervento dell’agenzia web è sicuramente l’ottimizzazione del sito e la sua promozione. Una volta creato infatti, il sito ha bisogno di essere costantemente monitorato per vedere come si piazza sulle pagine dei risultati dei motori di ricerca. Essendo un ambiente caratterizzato da grande competitività, è necessario un continuo aggiornamento della pagina in modo che abbia tutti i requisiti per uscire tra i primi risultati della ricerca.

La grafica del sito è ciò di cui normalmente l’agenzia web si occupa per ultima, poiché è necessario che prima di tutto esso sia facilmente raggiungibile dagli utenti. Nel caso in cui il sito non sia subito ottimizzato, esso può anche essere graficamente perfetto ma nessuno potrà ammirarlo perché non sarà possibile trovarlo sul web.

Tuttavia anche la grafica sa essere determinante perché l’utente compri qualcosa dal nostro sito. L’acquisto del prodotto che viene venduto sul sito viene portato avanti solo nel momento in cui il potenziale cliente potrà agevolmente navigare sulla pagina informandosi su ogni minimo dettaglio del prodotto desiderato.

Difficilmente infatti un utente clicca su un sito e compra appena qualche secondo dopo. Egli deve essere messo nelle condizioni più adatte per effettuare un acquisto.

La grafica, sembra assurdo, ma influisce enormemente su questo poiché nel momento in cui risulta fastidiosa a causa di colori troppo forti o disordinata a causa di scelte troppo audaci nella disposizione dei contenuti, il potenziale cliente non ci penserà troppo su prima di cambiare sito.

La grafica, se ben fatta, è in grado anche di rendere più probabile la fidelizzazione del cliente, che tenderà sicuramente a ricordarsi loghi e lo stile del negozio virtuale a cui si è rivolto, soprattutto se essi sono anche un minimo originali.

Per maggiori informazioni su la realizzazione siti web e-commerce clicca qui.

Comments are closed.